Il gioielliere Nardi: «Noi veneziani, diventati avidi e immobili, torniamo a essere ambasciatori del bello»


VENEZIA. Un secolo di storia, tre generazioni tra gli scrigni, cinque vetrine affacciate su Piazza San Marco e il tempo senza tempo di gioielli unici, fatti a mano, come piccole opere d’arte di pietre preziose, ricami d’oro, diamanti….



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.