Dieci anni senza Merini. Quando Quasimodo bussò alla porta: «Sto cercando Alda»


«Era già sera, bussavano alla porta. Nostro padre Nemo, da buon capofamiglia, scese i gradini di quel magazzino, un ex deposito di stracci in Ripa Ticinese, dove ci eravamo trasferiti dopo i bombardamenti. La nostra casa in viale Papiniano…



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.