Tra viaggi e naufragi il mito senza tempo di Gabriella Benedini –

A percorrere le sale del Museo diocesano torna alla mente il verso di Gertrude Stein che dell’accostamento e della contestualizzazione fece immagine così densamente poetica. E non a caso parliamo di “un poeta” donna. Perché altrettanto densamente femminili, e quindi universali, sono le….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.