Leopardi: a Roma va all’asta l’Infinito

Ora la Regione Marche chiede che il Ministero dei Beni Culturali faccia lo stesso affinché il manoscritto dell’Infinito resti in mano pubblica . R.R.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.