Una bicicletta e una tenda alla scoperta dell’Europa – Cronaca


ORISTANO. Imbottigliato nel traffico milanese, il cielo sembra sempre lo stesso. I giorni si susseguono ripetitivi: casa, lavoro, palestra, casa. Mauro Abbate, 28 anni di Oristano, si sentiva intrappolato in quella routine da programmatore informatico dove ogni giorno sembra la fotocopia in bianco e nero del precedente. Così spezza le catene, si licenzia e sale in sella alla sua bicicletta per realizzare il sogno che da troppo tempo teneva nel cassetto: attraversare l’Europa su due ruote. «A Milano facevo sempre le stesse cose nello stesso posto – racconta –. La mia vita era un susseguirsi di azioni che ormai compivo meccanicamente, come se il cervello fosse spento e lavorasse per inerzia e abitudine. Volevo cambiare, continuavo ad avere il desiderio di conoscere il mondo, di mettere alla prova le mie capacità. Facendo questo tipo di viaggio sei…



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *